Civitanova Classica

Nell’introdurre l’edizione del decennale di Civitanova Classica è naturale volgere lo sguardo al cammino fin qui compiuto. Un percorso lungo, intenso e stimolante, fatto di piacevoli incontri, collaborazioni internazionali, eventi sempre di alto livello, nel nome della Musica e dell’Arte, resi possibili dall’affetto del pubblico che ha calorosamente seguito ciascun nostro appuntamento. Ogni concerto è negli anni divenuto un’esperienza condivisa tra musicisti e pubblico, certo suddivisi nei ruoli, ma accumunati nell’esperienza artistica, coinvolgente e totalizzante. Anche quest’anno tanti amici popoleranno i nostri palcoscenici, scrigni preziosi di talenti ed eccellenze indiscusse: dal violino di Stefan Milenkovich al pianoforte di Natalia Troull, dall’Orchestra Filarmonica Marchigiana, fedele compagna fin dalla prima edizione, a tutti i direttori d’orchestra che si sono succeduti sul podio, in nome di quell’esperienza artistica globale che i greci chiamavano mousikè.
Tanto altro ancora da vivere e scoprire nei mesi del Festival, senza mai dimenticare un’attenzione speciale per i giovani, su tutti il talentuoso Jacopo Fulimeni, attori e spettatori: sono loro la nostra imprescindibile testa di ponte verso il futuro.

il direttore artistico
Lorenzo Di Bella

Civitanova Classica Newsletter

Se vuoi essere informato su tutti gli eventi e i concerti di Civitanova Classica, iscriviti alla nostra newsletter. L'utente dichiara l'espressa autorizzazione al trattamento dei dati personali conferiti ai sensi del DLgs 196/2003.