torna al programma
evento precedente
prossimo evento

CONCERTO STRAORDINARIO

Acquista biglietti online
vivaticket

 

Domenica 7 Aprile 2019 ore 17.30
Civitanova Alta, Auditorium San Francesco

CONCERTO STRAORDINARIO

Chagall e Braque, Chopin e Skrjabin

BORIS PETRUSHANSKY pianofortepinacoteca
interverrà STEFANO PAPETTI storico dell’arte in occasione della mostra “Chagall e Braque”, della Pinacoteca “Moretti”

 

PROGRAMMA

Fryderyk F. CHOPIN (1810 – 1849)
24 Preludi op. 28

 

INTERVALLO

Aleksandr N. SKRJABIN (1872 – 1915)
24 Preludi op. 11

In collaborazione con


pinacoteca

 


 

Si ringrazia:


 

BORIS PETRUSHANSKY

BP1È nato a Mosca nel 1949, da genitori musicisti, per poi essere ammesso a 8 anni alla Scuola Centrale presso il Conservatorio di Mosca nella classe di I. Levina. Nel 1964 incontra uno dei più grandi musicisti dei nostri tempi, H. Neuhaus, e ne diventa l’ultimo allievo. Quei non molti mesi trascorsi nella classe di Neuhaus sono stati determinanti sotto molti aspetti per tutto il suo successivo sviluppo artistico, completatosi poi sotto la direzione del prof. L. Naumov, allievo ed assistente di Neuhaus, fine musicista, fedele custode delle tradizioni romantiche della scuola che ha dato al mondo E. Gilels e S. Richter. Ai premi dei tre concorsi vinti (Leeds nel 1969, Monaco nel 1970 e Mosca nel 1971) è seguita la vittoria al Concorso “Casagrande” di Terni nel 1975, cui fece seguito una importante tournée di concerti. Sempre a questo periodo risalgono i numerosi concerti ai festival di Spoleto, di Brescia e Bergamo, al Maggio Musicale Fiorentino (dove sostituì Svjatoslav Richter), nonché a Roma, a Milano e Torino. Tra le orchestre con cui ha suonato si ricordano l’Orchestra Sinfonica di Stato dell’URSS, le filarmoniche di S. Pietroburgo, di Mosca, della Repubblica Ceca e di Helsinki, la Staatskapelle di Berlino, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, la Moscow Chamber Orchestra, la New European Strings, l’Orchestra da Camera della Comunità Europea, e molte altre. Ha colla-borato con direttori d’orchestra quali J. Ferencik, M. Atzmon, P. Berglund, L. Jia, E-P. Salonen, V. Fedoseev, J. Latham- Koenig, A. Nanut, V. Gergiev, D. Matheuz, R. Abbado, V. Jurowsky. Tra i partner di musica da camera spiccano i nomi di L. Kogan, I. Oistrakh, V. Afanasiev, D. Sitkovetsky, M. Maisky, il Quartetto Borodin, e il Philharmonia Quartett Berlin. Ha registrato per Melodia (Russia), Art&Electronics (Russia-USA), Symposium (Inghilterra), Fone, Dynamic, Agora e Stradivarius (in Italia). Continua una intensa attività concertistica sia in Italia che in Russia, dove ritorna regolarmente, nonché in Germania, Austria, USA, Svizzera, Francia, Svezia, Finlandia, Irlanda, Inghilterra, Spagna, Portogallo, Belgio, Slovenia, Croazia, Polonia, Ungheria, Israele, Sud Africa, Egitto, Messico, Taiwan, Japan, Hong Kong, e Cile. Docente al Conservatorio di Mosca dal 1975 al 1979, ha tenuto masterclass negli USA, in Gran Bretagna, Irlanda, Germania, Francia, Belgio, Giappone, Corea del Sud, Russia e Polonia. È stato membro di giuria in concorsi a Bolzano, Varsavia, Terni, Vercelli, Tongyeong, Orléans, Parigi e Mosca. Il M° Petrushansky vive in Italia, e insegna all’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola dal 1990. Nel giugno del 2014 è stato premiato del premio inter-nazionale dell’Accademia delle Muse di Firenze.

STEFANO PAPETTI, storico dell’arte

Laureato in Lettere Moderne presso l‘Università di Firenze, è conservatore delle collezioni comunali di Ascoli Piceno e direttore della Pinacoteca Civica, della Galleria Civica di Arte Contemporanea ‘Osvaldo Licini’ e del Museo dell’Arte Ceramica cittadine. Docente a contratto di Museologia e Restauro dei Beni Culturali presso l’Università degli Studi di Camerino, è inoltre presidente della Fondazione Salimbeni di San Severino Marche. Ha al suo attivo l’organizzazione e la curatela di diverse iniziative espositive dedicate al Gotico nelle Marche, ai Pittori del Rinascimento, al Seicento marchigiano e ad alcune personalità di spicco dell’arte regionale come Carlo e Vittore Crivelli, Simone de Magistris, Pier Leone Ghezzi ed Antonio Amorosi. Nel corso degli anni ha pubblicato circa ottanta volumi dedicati principalmente al contesto artistico delle Marche, presso le case editrici FMR, Skira, Federico Motta, Il Sole 24 Ore, Electa, Allemandi e Silvana editoriale. Suoi articoli sono apparsi su importanti quotidiani come “Il Sole 24 Ore” o “l’Osservatore Romano” e riviste specializzate come “FMR” o “Paragone Arte”. 

 

Civitanova Classica Newsletter

Se vuoi essere informato su tutti gli eventi e i concerti di Civitanova Classica, iscriviti alla nostra newsletter. L'utente dichiara l'espressa autorizzazione al trattamento dei dati personali conferiti ai sensi del DLgs 196/2003.