torna al programma
evento precedente
prossimo evento

CONCERTO DI CHIUSURA

Venerdì 10 Maggio 2013  ore 21.15
ORCHESTRA FILARMONICA MARCHIGIANA
JOERG IWER direttore
ALEXANDRE DA COSTA violino
LORENZO DI BELLA pianoforte

W. A. Mozart (1756-1791)
Le Nozze di Figaro
Ouverture K. 492

F. Mendelssohn (1809-1847)
Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 in re min., op. 40
Allegro appassionato
Adagio – molto sostenuto
Finale: presto scherzando

INTERVALLO

P. I. Cajkovskij (1840-1893)
Concerto in re magg. per violino e orchestra, op. 35
Allegro moderato
Canzonetta – andante
Allegro vivacissimo

Alexandre Da Costa
“A great artist that I appreciate and strongly support,violinist Alexandre Da Costa.” Rafael Frühbeck de Burgos
Artista dell’Anno “Musical America 2010”
Vincitore del JUNO AWARDS 2012, Alexandre Da Costa è nato a Montreal, Canada. Bambino prodigio sia al pianoforte quanto al violino, ha subito intrapreso la carriera di violinista, dietro incoraggiamento di Charles Dutoit, che lo ha visto esibirsi nelle maggiori sale del mondo (Vienna-Musikverein, Berlino-Philarmonie, New York- Carnegie Hall, Beijing-Poly Theater). Le orchestre con le quali ha suonato includono la Royal Philarmonic di Londra, l’Orchestra Sinfonica di Montreal, la Sinfonica di Berlino, l’Orchestra Nazionale e della Radio di Spagna e la Sinfonica di Vienna, col- laborando con direttori del calibro di Rafael Fruhbeck de Burgos, Leonard Slatkin, Yannick Nézet-Séguin, Vasily Petrenko, Matthias Bamert, John Axelrod and Peter Oundjian. Ha registrato più di 20 CDs per importanti etichette tra cui Warner Classic International, Universal, JVC/Victor, ATMA, XXI-21 Records, Octave, Acacia Classics/Universal Music Group.
Formatosi prima presso la Scuola Superiore di Musica Reina Sofia di Madrid con Zakhar Bron, poi presso l’Università della Musica e delle Arti di Vienna, ha tenuto più di mille concerti attraverso il Nord America, Europa, Australia, Asia e le sue esecuzioni sono state trasmesse live dalle Radio BBC, WestDeutscher Rundfunk, CBC, NPR, ORF. In aggiunta alla sua attività concertistica, Alexandre Da Costa è professore di violino al conservatorio Gatineau di Ottawa ed è stato nominato Mu- sical Development Director della Fondazione CANIMEX, un’organizzazione che raccoglie una nutrita collezione di strumenti d’epoca a beneficio di giovani talenti. Suona un “Guarnieri del Gesù” del 1730 con un arco Sartory.

Joerg Iwer
Compositore e direttore berlinese, Joerg Iwer si è formato presso la Hochschule di Essen, studiando tra gli altri con Kurt Masur. Ha diretto molte tra le più impor- tanti orchestre tedesche (Deutsches Filmorchester Babelsberg, Brandenburgisches Staatsorchester Frankfurt/Oder, Kammerakademie Potsdam, Philharmonisches Orchester Cottbus, Kammerphilharmonie Berlin-Brandenburg, Berliner Kamme- rorchester, Norddeutsche Philharmonie Rostock, Südwestdeutsche Philharmonie Konstanz, Sinfonieorchester Göttingen, Westfälisches Sinfonieorchester Reckling- hausen, Sinfonieorchester Baden-Baden, Sinfonieorchester Ulm, Loh-Orchester Nordhausen/Sondershausen, Philharmonie Neubrandenburg, Preußisches Kamme- rorchester Prenzlau, Kammerphilharmonie Schönebeck, Kammerorchester Schloß Werneck) ed internazionali (Staatl. Akademisches e Philharmonisches Orchester Minsk, Opernhaus Lviv, Staatl. Sinfonieorchester Thessaloniki, National Taiwan Symphony Orchestra, Orchestra da Camera Ville d’Avray (Paris), Opera di Zamku Szczecin, Mesa Symphony (Phoenix, Arizona), Kammerorchester Lugano, Orchestra di Guangzhou- China).
Il suo repertorio comprende più di 100 opere e balletti, circa 300 lavori di tutti i periodi della musica europea così come le sinfonie di Mahler, Bruckner, Beethoven, Brahms, Mozart, Schubert, Schumann, Haydn e numerosi lavori contemporanei. Dal 1987 ad oggi ha ricoperto vari incarichi come direttore del Coro e dell’Orche- stra del Teatro di Trier e del Teatro di Detmold, direttore musicale delle Orchestre Sinfoniche di Wittemberg e Villingen-Schwenningen nonchè direttore ospite della Deutsches Filmorchester di Babelsberg. E’ autore di musiche sinfoniche, opere ed oratori.


Lorenzo Di Bella
Lorenzo Di Bella si è imposto sulla scena internazionale vincendo nel 2005 il Primo Premio e Medaglia d’oro al concorso pianistico Horowitz di Kiev (unico italiano ad aver vinto un concorso pianistico in una nazione dell’ex Unione Sovietica).
Per meriti artistici nel 2006 gli è stato consegnato in Quirinale dall’ex Presidente Ciampi il Premio Sinopoli, istituito dall’Accademia Nazionale “Santa Cecilia” di Roma in memoria del direttore d’orchestra Giuseppe Sinopoli, scomparso nel 2001. Grande successo hanno riscosso le sue apparizioni al Festival dei Due Mondi di Spo- leto, su invito personale del M°Giancarlo Menotti, al Teatro La Fenice di Venezia, al Teatro delle Muse di Ancona, al Festival Liszt di Utrecht, all’ ETH di Zurigo, ad Amburgo, Praga, Sarajevo, Montreal, Pechino, Shanghai, alla Società dei Concerti di Milano e all’Auditorium “Parco della Musica” di Roma con l’Orchestra Nazionale di Santa Cecilia diretta dal M° James Conlon.
La sua attività concertistica lo ha portato ad esibirsi in importanti città italiane ed estere e a collaborare con orchestre come: Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, Orchestra Sinfonica di San Remo, Filarmonica di Bacau, Orchestra Nazionale di O’Porto, Orchestra Filarmonica Marchigiana, Orchestra Sinfonica di Pesaro, Orchestra Sinfonica Nazionale dell’Ucraina, Orchestra Sinfonica di Nancy, SudWestDeutsche Philarmonie, New World Philarmonic.
Lorenzo Di Bella compie i suoi studi musicali al Conservatorio “Rossini” di Pesaro dove si diploma nel 1994 con lode e menzione speciale nella classe del M° Bruno Bizzarri. Ha frequentato poi per cinque anni i corsi tenuti da Franco Scala e Lazar Berman presso l’Accademia Pianistica “Incontri col Maestro” di Imola e, in seguito, i corsi presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma con Sergio Perticaroli.
Così si è espresso il pianista Lazar Berman pochi mesi prima della sua scomparsa: “Lorenzo è un notevole pianista di talento, un brillante virtuoso, un’emozionante e raffinato musicista. Io sono stato suo insegnante per tre anni e ho sempre ammirato la sua grande abilità tecnica e la sua forte personalità artistica ma soprattutto la sua voglia di parlare al pubblico…”.
Di Bella è titolare della cattedra di pianoforte principale presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “G. B. Pergolesi”(AFAM) di Ancona e direttore artistico dell’Acca- demia Pianistica delle Marche di Recanati dove ogni anno organizza masterclasses con pianisti e didatti di fama internazionale.
Per la sua attività artistica è stato insignito in Campidoglio del Picus del Ver Sacrum insieme all’attore Max Giusti e al soprintendente Pier Luigi Pizzi, quale “Marchigiano dell’anno 2006”, riconoscimento istituito dal CE.S.MA di Roma.
È ideatore e direttore artistico della stagione concertistica Civitanova Classica Piano Festival.

Si ringrazia:

Civitanova Classica Newsletter

Se vuoi essere informato su tutti gli eventi e i concerti di Civitanova Classica, iscriviti alla nostra newsletter. L'utente dichiara l'espressa autorizzazione al trattamento dei dati personali conferiti ai sensi del DLgs 196/2003.