torna al programma
evento precedente
prossimo evento

CONCERTO DI ADAM SLIWINSKI E CRISTINA ALTAMURA

18 febbraio 2012 ore 21.30 – ingresso libero
ADAM SLIWINSKI marimba
(Carnegie Hall Artist)
CRISTINA ALTAMURA pianoforte


A. Piazzolla (1921-1992)
Adios Nonino Tango Rhapsody
per pianoforte
Oblivion
per marimba e pianoforte

J.S. Bach (1685-1750)
Lute Suite in mi minore BWV 996
per marimba

A. Ginastera (1916-1983)
Danzas Argentinas op. 2 (1937)
per pianoforte

J. Schwantner (b.1943)
Velocities (1990)
per marimba

G. Gershwin (1898-1937)
3 Preludi (1926)
per marimba e pianoforte

Concerto dedicato ai 40 anni della Pinacoteca Moretti di Civitanova Alta






ADAM SLIWINSKI
Adam Sliwinski ha sviluppato una dinamica carriera attraverso collaborazioni come percussionista, direttore ed insegnante. Si è specializzato nel portare compositori, esecutori ed altri artisti a creare insieme nuovi e stimolanti lavori. Membro sin dal 2002 dell’ensemble So Percussion (definito dal New York Times come “brillante e assolutamente impressionante”) Adam si è esibito alla Carnegie Hall, l’Accademia di Musica di Brooklyn, al Lincoln Center, Stanford Lively Arts e in numerosi centri degli Stati Uniti. In questi hanni, So Percussion ha effettuato tournèe in Russia, Spagna, Australia, Italia, Germania e Scozia. Egli ha avuto l’opportunità di lavorare a stretto contatto con musicisti quali Steve Reich, Steve Mackey, Paul Lansky, David Lang, Matmos, Dan Deacon e molti altri.
Il suo modo di suonare la marimba è stato descritto dal Cleveland Plain Dealer come “meravigliosamente delineato” e dal Boston Globe come “sapientemente calibrato”. Adam è apparso come solista all’ International Computer Music Conference, il Museo Isabella Gardner di Boston e al Joyce Theater di New York in una maratona di due settimane all’Eliot Feld’s Mandance. Suona spesso con l’International Contemporary Ensemble fondato dai compagni di classe dell’Oberlin College.
In anni più recenti sono state sempre più numerose le sue apparizioni come direttore. Ha condotto sei prime mondiali con L’International Contemporary Ensemble e ne presenterà molte altre nella stagione 2011-2012 alla Harvard University. Adam è uno dei pochi percussionisti ad aver completato la Scuola di Dottorato in Musica e Arte della Yale University, con una tesi sulla musica per percussioni di Iannis Xenakis. Egli inoltre ha ottenuto il Master alla Yale con il Prof. Robert Van Sice e il diploma al Conservatorio di Musica di Oberlin con Michael Rosen.


CRISTINA ALTAMURA
In un periodo storico di eccezionali pianisti, Cristina Altamura si distingue per uno stile al tempo stesso “brillante, vigoroso e poetico, inaugurando una nuova generazione del pianismo”. Direttori che hanno collaborato con lei l’hanno definita una “deliziosa orchestra”, e “la sua arte e carisma tengono il pubblico fino all’ultima nota”. L’anniversario chopiniano del 2010 le ha dato la giusta piattaforma con le sue animose interpretazioni attraverso varie platee e il commento della critica (Festival Classique des Haute-Laurentian e la Chapelle Historique du Bon Pasteur di Montreal). Scrivendo su La Presse Claude Gingras ha notato “La giovane pianista di origine italiana ha aperto il concerto con sette Studi Op.10 di Chopin.
Queste pagine sono mostruosamente difficili, ma lei le ha suonate senza alcun sforzo e con una tecnica incredibile”. Questo tour è culminato con l’esecuzione del Concerto N°2 di Chopin con la New World Philharmonic diretta dal canadese Michel Brousseau nell’Aprile del 2011. Il repertorio di Cristina Altamura è proteso a comporre programmi con elementi sia etnici che classici.
Nella stagione 2007-2008 ha effettuato una tournè con il suo innovativo programma Extreme Latin! Questi concerti hanno dato un look più fresco ai tratti tipici spagnoli, pur mantenendo il solito magico, esotico e misterioso idioma della musica latina. Cristina, il cui percorso formativo include anche un’esperienza come ballerina alla Joeffrey Ballet School, è conosciuta per aver concepito un programma che fonde la musica di Bach con il contemporaneo stile della break-dance, insieme alla celebre coreografa e break-dancer Rokafella, con la quale si sono esibite nel 2007 all’Amelia Chamber Music Festival e al Central Park Summer Stage di fronte a migliaia di spettatori.
Ancora studente Cristina Altamura ha debuttato nello Stern Auditorium della Carnegie Hall eseguendo la Rhapsody in Blue di Gershwin con il direttore d’orchestra Gisèle Ben-Dor. Da allora è apparsa nelle più importanti sale di New York (Lincoln Center, Merkin Concert Hall, etc..) e ha suonato nei maggiori festival in Europa, Medio Oriente, Nord America e Caraibi. Dopo il suo concerto alla Alice Tully Hall nel 2003, ha catturato l’attenzione del compositore e direttore cubano Lopez-Gavilan che l’ha invitata a presentare il suo programma con gli Studi di Chopin e le Songs di Gershwin all’Havana, Cuba, nella storica basilica di San Francesco. Il programma è stato successivamente trasmesso per radio attraverso tutto il Sud America. In Europa ha debuttato con la Bucharest Philharmonic Orchestra e la Filarmonica di Stato di Bacau.
Questo stretto rapporto con la Romania l’ha portata ad esibirsi e a registrare con tutte le più importanti orchestre rumene. Sue registrazioni sono state più volte trasmesse sul più importante canale di musica classica di New York(WQXR). Ha ricevuto il Premio Fulbright dalle Nazioni Unite e una borsa di studio dalla National Italian American Foundation di Washington che le ha consentito di studiare in Italia con i maestri Marcello Abbado e Franco Scala. E’ laureata presso il Mannes College of Music con Stephanie Brown

Civitanova Classica Newsletter

Se vuoi essere informato su tutti gli eventi e i concerti di Civitanova Classica, iscriviti alla nostra newsletter. L'utente dichiara l'espressa autorizzazione al trattamento dei dati personali conferiti ai sensi del DLgs 196/2003.