torna al programma
evento precedente
prossimo evento

A CONCERTO PER L’ANT

Acquista biglietti online
vivaticket

 

Sabato 14 Aprile 2018 ore 21.15
Civitanova Alta, Teatro ‘Annibal Caro’
(Parte del ricavato sarà devoluta a sostegno delle attività dell’ANT di Civitanova Marche)

NATALIA TROULL pianoforte
con MICHELE MIRABELLA autore e regista

Programma

“MUSICA E MITO”

Jean-Philippe RAMEAU (1683-1764)
Suite La Poule in Sol magg.
(dal Terzo libro di pezzi per clavicembalo):
Sol minore Molto allegro e con fuoco Andante Presto.

I. Rondeau – Les Tricotets
II. L’Indifférente
III. Menuet i – Menuet ii
IV. La Poule
V. Les Triolets
VI. Les Sauvages
VII. L’Enharmonique
VIII. L’Égyptienne

Férenc LISZT (1811-1886)
Fantasia quasi Sonata Aprés una lecture de Dante
(dagli Anni di pellegrinaggio – 1° quaderno, Italia)

INTERVALLO

interverrà NICOLÒ RIZZI, musicologo

Modest P. MUSORGSKIJ (1839-1881)
Quadri da un’esposizione:

I. Promenade
II. Gnomus
III. Intermezzo I
IV. Il vecchio castello
V. Intermezzo II
VI. Tuilleries (Bisticci di bambini che giocano)
VII. Bydło
VIII. Intermezzo III
IX. Balletto dei pulcini dalle loro uova
X. “Samuel” Goldenberg und “Schmuÿle”
XI. Promenade
XII. Limoges. Il mercato (La grande novella)
XIII. Catacombe (Sepolcro romano)
XIV. (Coi morti in una lingua morta)
XV. La capanna sulle ossa di pollo (Baba-Yaga)
XVI. La porta dei cavalieri (nell’antica capitale Kiev)


In collaborazione con

logo_ANT


Si ringraziano

bastianelli


Natalia_TrullNatalia Troull

Ha cominciato lo studio del pianoforte nella sua città natale, San Pietroburgo. Si è più tardi trasferita in Mosca, dove si è poi diplomata in Conservatorio. Tra i suoi maestri ricorda il grande Y. Zak, M. Voskresensky e T. Kravchenko. La sua carriera concertistica è cominciata vincendo nel 1983 il primo premio al Concorso Internazionale di Belgrado. Il successo è comunque arricato più tardi, nel 1986, quando ha vinto la medaglia d’argento al Concorso Internazionale Čajkovskij. Il pubblico rimase letteralmente entusiasta dalle sue interpretazioni di Schubert e Stravinskij; la sua resa della Suite da Petruška è ancora ricordata dalla critica. Nel 1993, è stata insignita del Gran Premio al Concorso pianistico di Monte Carlo (dove come partecipanti sono accettati solo vincitori di altri Concorsi internazionali).

Il completo controllo tecnico e l’eccelso virtuosismo la rendono una pianista unica nel suo genere, ed è per questo estremamente richiesta come concertistica in tutto il mondo. Tra le più note orchestre con cui si è esibita può vantare la London Symphony Orchestra, la Los Angeles Philharmonic Orchestra, la Japan Philharmonic Orchestra l’Orchestre de Monte-Carlo, la Tonhalle Symphony Orchestra, oltre alla maggioranze delle più importanti Orchestre Sinfoniche russe. Ha suonato per la direzione di grandi direttori quali, tra altri, R. Frubeck de Burgos, R. Leppard, J-B. Pommier, E. Klas, G. Rozhdestvensky, V. Sinaisky e Y. Temirkanov.

Il suo repertorio include oltre 50 Concerti per pianoforte e orchestra (tra cui il primo di Čajkovskij si è rivelato il suo più popolare, avendolo eseguito più di un centinaio di volte nelle maggiori sale concertistiche del mondo). Le sue più brillanti esecuzioni che le piace ricordare di questo importante concerto sono quella all’Hollywood Bowl con il M° E. Klas e la Los Angeles Philharmonic Orchestra, oltre a quella presso la Suntory Hall, con la Tokyo Philharmonic Orchestra diretta dal M° K. Kazuhiro. Le interpretazioni di Natalia sono oggi ricordate in particolare per la sua più totale concentrazione nell’atto musicale, per la inimitabile presenza scenica, certo in aggiunta al perfetto dominio tecnico, sempre dimostrata nel presentare il suo ampio repertorio di compositori. Natalia Troull è frequentemente invitata ad insegnare negli Stati Uniti d’America, in Giappone, Italia, Germania e nel continente sud americano. È professore al Conservatorio ‘P.I. Čajkovskij’ di Mosca e membro permanente nelle giurie di numerosi concorsi pianistici internazionali.


MirabellaMichele Mirabella

È nato a Bitonto, ma è vissuto anche altrove. Soprattutto altrove. Studia da molti anni, dalla nascita, tiene a ricordare. A quattro anni ha imparato a leggere, a cinque a scrivere. Tutto il resto nel campo dello studio è meno importante e, comunque, non interesserebbe a nessuno. Non ha mai praticato sport, a parte la scherma: fioretto. Questa pratica l’ha avvantaggiato più nella conversazione che nei tornei. È un artista dello spettacolo: regista, autore, sceneggiatore, attore e conduttore. Bravo. Così ha guadagnato da vivere. Non è un ballerino. Sa cantare, ma non sarà mai un cantante. Tanto meno in un coro. Nei cori, in genere, si trova a disagio. Preferisce ascoltarli. Adora il melodramma. Ha scritto dei libri e insegna all’Università perché è convinto che solo insegnando si continui a studiare. Scrive sui giornali. Gli piace la buona cucina italiana. Con moderazione è amico del vino e, smodatamente, della frequentazione di persone intelligenti. Considera le due amatissime figlie tra queste. Ama viaggiare. Comodamente, se possibile. (Ma tutto congiura nel rendergli la vita difficile).

Civitanova Classica Newsletter

Se vuoi essere informato su tutti gli eventi e i concerti di Civitanova Classica, iscriviti alla nostra newsletter. L'utente dichiara l'espressa autorizzazione al trattamento dei dati personali conferiti ai sensi del DLgs 196/2003.