torna al programma
evento precedente
prossimo evento

GRAN CONCERTO di CHIUSURA

17 maggio 2012 ore 21.30
ORCHESTRA FILARMONICA MARCHIGIANA
MICHEL BROUSSEAU direttore
LORENZO DI BELLA pianoforte
Con la partecipazione del soprano 
ANNA TORMELA



F. Mendelssohn (1809-1847)
Ouverture Le Ebridi, op.26, “La grotta di Fingal”

W. A. Mozart (1756-1791)
Et incarnatus est

dalla Messa in do min. K. 427  per soprano e orchestra

W. A. Mozart (1756-1791)
Exsultate, Jubilate

mottetto per soprano e orchestra K. 165:  Alleluia

H. Villa-Lobos (1887-1959)
Bachiana Brasileira  n. 5

per soprano e orchestra d’archi:
Aria (cantilena)

INTERVALLO

L. van Beethoven (1770 -1827)
Coriolano, ouverture in do minore, op. 62

Concerto n.3  per pianoforte e orchestra  in do min.  op. 37
Allegro con Brio
Largo
Rondò: allegro

Incasso devoluto a favore della CROCE VERDE di Civitanova Marche

LORENZO DI BELLA
Lorenzo Di Bella si è imposto sulla scena internazionale vincendo nel 2005 il Primo Premio e Medaglia d’oro al concorso pianistico Horowitz di Kiev (unico italiano ad aver vinto un concorso pianistico in una nazione dell’ex Unione Sovietica). Per meriti artistici nel 2006 gli è stato consegnato in Quirinale dall’ex Presidente Ciampi il Premio Sinopoli, istituito dall’Accademia Nazionale “Santa Cecilia” di Roma in memoria del direttore d’orchestra Giuseppe Sinopoli, scomparso nel 2001. Grande successo hanno riscosso le sue apparizioni al Festival dei Due Mondi di Spoleto, su invito personale del M°Giancarlo Menotti,  al Teatro La Fenice di Venezia, al Teatro delle Muse di Ancona, al Festival Liszt di Utrecht, all’ ETH di Zurigo, a Praga, Sarajevo, Montreal, Amburgo, alla Società dei Concerti di Milano e all’Auditorium “Parco della Musica” di Roma con l’Orchestra Nazionale di Santa Cecilia diretta dal M° James Conlon. La sua attività concertistica lo ha portato ad esibirsi in importanti città italiane ed estere e a collaborare con orchestre come: Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, Orchestra Sinfonica di San Remo, Filarmonica di Bacau, Orchestra Nazionale di O’Porto, Orchestra Filarmonica Marchigiana, Orchestra Sinfonica di Pesaro, Orchestra Sinfonica Nazionale Ucraina, Orchestra Sinfonica di Nancy, SudWestDeutsche Philarmonie, New World Philarmonic.
Lorenzo Di Bella compie i suoi studi musicali al Conservatorio “Rossini” di Pesaro dove si diploma nel 1994 con lode e menzione speciale nella classe del M° B. Bizzarri. Ha frequentato poi per cinque anni i corsi tenuti da F. Scala e L. Berman presso l’Accademia Pianistica “Incontri col Maestro” di Imola e, in seguito, i corsi presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma con Sergio Perticaroli.
Così si è espresso il pianista Lazar Berman pochi mesi prima della sua scomparsa: “Lorenzo è un notevole pianista di talento, un brillante virtuoso, un’emozionante e raffinato musicista. Io sono stato suo insegnante per tre anni e ho sempre ammirato la sua grande abilità tecnica e la sua forte personalità artistica ma soprattutto la sua voglia di parlare al pubblico…”.
Di Bella è titolare della cattedra di pianoforte principale presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “G. B. Pergolesi”(AFAM) di Ancona e direttore artistico dell’Accademia Pianistica delle Marche di Recanati dove ogni anno organizza masterclasses con pianisti e didatti di fama internazionale. Il CE.S.MA di Roma lo ha insignito in Campidoglio del Picus del Ver Sacrum quale “Premio Marchigiano dell’anno 2006” per la sua attività artistica, insieme all’attore MAX GIUSTI e al soprintendente PIER LUIGI PIZZI,  riconoscimento questo a cui tiene molto per il suo attaccamento alle Marche e alla sua città. E’ ideatore e direttore artistico della stagione concertistica CIVITANOVA CLASSICA.

MICHEL BROSSEAU
Il direttore Michel Brousseau, musicista affermato, è direttore artistico del Coro e direttore dell’Orchestra Filarmonica del Nuovo Mondo, del Coro classico di Ottawa, del Coro Chanteurs de Sainte-Thérèse e del Coro Choeur Tremblant.
Avviato al mondo della musica molto presto, la sua passione e il suo talento musicale sono stati notati quando ha intrapreso seriamente gli studi di pianoforte all’età di 9 anni. Immediatamente ha sviluppato un interesse per la musica sinfonica e già all’età di 14 anni lui sapeva di voler diventare direttore d’orchestra. Ha studiato direzione con il maestro Raffi Armenian e ha terminato i suoi studi al Conservatorio di musica di Montreal ottenendo il Primo Premio in pianoforte con decisione unanime. Ha studiato direzione d’orchestra con noti maestri fra gli quali Otto Werner-Müller, Milen Nachev, Valery Vachev e Aldo Faldi. Ha diretto concerti in Italia, Francia, Repubblica Ceca, Romania, Bulgaria, Ucraina, Stati Uniti e Canada.
Profondamente impegnato in tutti i diversi livelli delle sue responsabilità professionali, Michel Brousseau è sedotto soprattutto dal repertorio operistico. Da alcuni anni la sua passione per l’Opera ha raggiunto nuove vette e dedica principalmente il suo impegno a questo repertorio. É spesso invitato a dirigere in vari teatri d’opera europei. Nel 2005 è stato finalista nel concorso internazionale “Luigi Mancinelli” per direttori d’Opera che si è svolto in Italia. Prossimamente, sarà disponibile un disco con le più belle arie italiane e slave per soprano e orchestra dirette dal maestro Brousseau.
Dal 1995 al 1999, è stato coordinatore artistico del Conservatorio di musica di Montreal; una delle sue funzioni era quella di promuovere il talento dei giovani musicisti. Al momento è membro del consiglio di amministrazione della ‘’Fondation des Arts des Laurentides’’. Il suo coinvolgimento presso quest’organismo gli consente a tutt’oggi di contribuire al rinnovo dei musicisti. Nel 2006, il ‘’Conseil des Arts et des Lettres du Québec’’ gli ha conferito il Gran Premio per la creazione artistica nella regione delle “Laurentides”.
Nel 2007, durante un soggiorno in Francia ospite di Francis Dubois, pronipote del compositore francese Théodore Dubois, Michel Brousseau ha scoperto molte opere ancora sconosciute al pubblico. Di fronte a questa musica di incontestabile valore artistico, si è dato l’obbiettivo di voler far riscoprire l’opera di questo musicista. Théodore Dubois (1837-1924) è stato relegato nell’oblìo per più di un secolo. Contemporaneo di Gabriel Fauré, Camille Saint-Saëns e Charles Gounod, per nominarne solo alcuni, è stato un compositore prolifico che ha scritto sia concerti e melodie che brani orchestrali, d’opera e di musica da camera. Due delle sue opere sono state presentate in concerto – la Messe solennelle de Saint-Remi, (in prima nordamericana, maggio 2008) et la Messe de la Délivrance, (in prima mondiale, maggio 2009). Queste due opere sono uscite in CD per l’etichetta ATMA nel mese di aprile 2010.
Nel giugno 2008, ha diretto l’Orchestra Filarmonica di Sofia (Bulgaria) per la rappresentazione di Suor Angelica e la Messa di Gloria di Puccini e nel 2010 é stato invitato a dirigere l’Orchestra Sinfonica di Belgrado a Ravello, Modena e Bassano del Grappa, dove si sottolinea la collaborazione col celebre violinista Uto Ughi.
Nel 2010, in seguito al gran successo dei giri internazionali e degli inviti ad esibirsi all’estero, il maestro Brousseau ha creato il “Coro Internazionale”, che raggruppa coristi delle quattro formazioni corali da lui dirette così come una selezione delle piu belle voci di canto corale del Québec con l’unica missione di esibirsi all’estero. Michel Brousseau e il Coro Internazionale sono invitati a presentare la Messe Solennelle de Saint-Remi del compositore Théodore Dubois alla Carnegie Hall di New York con l’Ensemble Sinfonico New England nel giugno 2010. Questo evento segna la prima rappresentazione di questa opera sulla scena americana. Nel 2011, durante un giro in Francia, le due messe di Dubois sono state presentate a Notre-Dame de Paris, La Madeleine e nelle cattedrali di Reims, Metz e Montpellier.

ANNE TORMELA
Nativa di New York, Anne Tormela è specializzata nel bel-canto, opera e musica antica. Si è distinta per la sua “tecnica solida, l’intonazione infallibile e per la resa del testo, chiara ed espressiva.” (Ulrik Cold, Royal Danish Opera), per il suo “timbro squillante ed uno straordinario controllo di voce.” (Leif Kramp, Critic/Lübecker Nachtrichten) ed un “controllo degli acuti con sicurezza smagliante”. (David Syrus, Royal Opera House, Covent Garden). Nell’Ottobre del 2009 ha debuttato nel ruolo di Mamette nella prima mondiale dell’opera La Coupe et les Lèvres del M°Anton Coppola e ha ricoperto il ruolo di Lucia con l’Opera di Tampa e di Lauretta nella produzione del Gianni Schicchi all’Altamura Music Festival. Sempre sotto la direzione del M°Coppola nel luglio del 2008 ha interpretato il ruolo di Frasquita(Carmen) e Kate Pinkerton(Madama Butterfly) al Metro Lyric Opera’s. Nel 2007 ha debuttato al Natchez Music Festival come Nanetta (Falstaff) e la direzione del M°David Blackburn. Altri ruoli da lei interpretati sono Hanna Glawari(The Merry Widow), Adina(L’Elisir d’Amore), Amalia(I masnadieri), La Regina della Notte(Il Flauto Magico), Zerbinetta(Ariadne auf Naxos), Rosalinda e Adele(Die Fledermaus), Ophelia(Hamlet), Violetta(La Traviata), Gilda(Rigoletto), Norina(Don Pasquale), Musetta(La Bohème), Serpina(La Serva Padrona), quest’ultimo sotto la bacchetta del M°Michel Brousseau. In aggiunta all’opera, Anne Tormela si è esibita in recital in Germania (Thronsaal auf Schlo§ in Schwerin; Stidtstheater, Wohnstift Augustinum in Bad Neuenahr, and Kammermusiksaal der Stadthalle Mülheim in Mülheim an der Ruhr), Italia, Francia, Svezia e Stati Uniti debuttando nella Weill Recital Hall della Carnegie Hall e ricevendo un premio dalla Fondazione Rockefeller per esibirsi nella loro Fall Concert Series di Bellagio in Italia.Nel 2004 e 2005 ha ottenuto un borsa di studio per frequentare l’International Vocal Arts Institute in Israele con Joan Dornemann e nel 2009 ha partecipato alla masterclass tenuta da Jane Marsh, star del Metropolitan. E’ apparsa come solista ospite con la Lake Placid Sinfonietta Orchestra diretta dal M°Mark Laycock e nel dicembre del 2008 ha effettuato una tournè negli USA con la Sigmund Romberg Orchestra diretta da Jason Altieri. E’ cintura nera in Taekwon Do, un’ assidua nuotatrice, pratica yoga e suona il clarinetto.





Si ringraziano:

Civitanova Classica Newsletter

Se vuoi essere informato su tutti gli eventi e i concerti di Civitanova Classica, iscriviti alla nostra newsletter. L'utente dichiara l'espressa autorizzazione al trattamento dei dati personali conferiti ai sensi del DLgs 196/2003.